La stagione migliore per viaggiare Malta

Miele

I Romani potrebbero sapere che i loro apiari costruiti nella roccia naturale hanno reso famosa l'industria del miele a Malta in tutta Europa?

Condividi

Ultimo aggiornamento:
reason default image
Vedi tutto
0

Malta è la terra del miele. La sua apicultura ha infatti una lunga storia. Il nome del paese è stato dato dai Greci che sono venuti per la prima volta sull'isola, e deriva dalla parola greca ‘meli. (μ λι) che significa "miele".

Il miele maltese è stato considerato una delicatezza, ed era anche usato per essere esportato dall'isola fin dai vecchi tempi. Infatti, alcuni apiari maltesi rimangono i più antichi del mondo, ad esempio, l'apiario Xemxija. Oggi, gli apiari delle isole sono ancora ben ricercati per i loro prodotti miele di qualità

A Malta la stagione del miele è composta da tre periodi: gli apicoltori raccolgono il miele in primavera, estate e autunno. Ogni raccolto di miele è diverso l'uno dall'altro. Il miele di primavera (da marzo a maggio) è di solito di colore giallo chiaro e raccolto da api da una varietà di fiori come boragio, trifoglio rosso, agrumi e cardo. Successivamente si cristallizza. Il miele estivo (giugno-luglio) è monoflorale, raccolto dal timo selvatico ed è di colore arancione chiaro ed ha un forte aroma e sapore di timo. E' molto sciroppante e non cristallizza. La stagione autunnale (da settembre a metà novembre) è raccolta dalle api dai fiori di carruba ed eucalipto. Ha un profumo intenso e si cristallizza in un miele cremoso da marrone scuro. Oltre al miele, il maltese fa souvenir sotto forma di candele di cera d'api e prepara marmellate, marmellate e miele infusi.

Informazioni pratiche

Fai una domanda