Aiutare l’Ucraina 🇺🇦 durante l’invasione russa
Ecco i modi migliori per sostenere l’Ucraina in questi momenti difficile per saperne di più
Miglior periodo per andare Alaska

Migrazione primaverile delle oche delle nevi

Milioni di grida selvagge sorvolano la terra mentre gli uccelli infiniti volano sopra — solo per informare che stanno tornando a casa

Condividi

Ultimo aggiornamento:
reason default image
Vedi tutto

Le si sente molto prima che appaiano in vista. Le chiamate stupefacenti e forti diventano sempre più forti e strappano l'aria: questo significa che un'immensa nuvola di oche selvatiche si sta affrettando a tornare a casa in Alaska, in Canada e in Groenlandia dopo il loro soggiorno invernale a sud fino al Texas o al Messico.

La migrazione primaverile è molto più impressionante dell'autunno, in quanto in primavera gli uccelli agiscono più unificati in un grande flusso. I greggi di oche di neve sono partiti a nord già a fine febbraio, e a marzo la migrazione è già a tutta velocità.

La nuvola degli uccelli si apre attraverso il Canada e il nord degli Stati Uniti. In Alaska, si possono osservare uccelli migranti nella valle di Matanuska, nella parte centro-sud dello stato, non lontano da Anchorage. Delta del fiume rame e del fiume Stikine, nel sud-est dell'Alaska, sono grandi luoghi per osservare nubi di oche durante le migrazioni di primavera e autunno. Una popolazione considerevole di oche della neve rimane per allevare e costruire nidi in Alaska. Le colonie più grandi si trovano nella regione del versante settentrionale più settentrionale, dove le oche sono attratte dalla ricca erba di cotone e dagli enormi spazi aperti. Il Delta del fiume Ikpikpuk e il delta del fiume Kukpowruk ospitano le colonie più grandi di queste galline acquatiche durante l'estate.

Informazioni pratiche

Fai una domanda

Trova hotel e airbnb vicino a Migrazione primaverile delle oche delle nevi (Mappa)