Rove.me sostiene l’Ucraina 🇺🇦
COLLEZIONE IN EVIDENZA

Scegli il tuo preferito migrazione animale e pianificare un viaggio per sperimentarlo

Gli esseri umani e gli animali sono entrambi capaci di incredibili viaggi. Numero di renne, farfalle o persino meduse che viaggiano migliaia di chilometri in cerca di cibo, sicurezza e clima caldo. Queste migrazioni coprono vaste distanze sulla terra, nell'acqua e nell'aria e si sono evolute nel corso di milioni di anni.. Alcuni di loro sono prevedibili e abbastanza grandi per pianificare i nostri viaggi di conseguenza per assistere alla natura molti movimenti stagionali – un'esperienza come nient'altro. Se sapete anche dove e perché si muovono – per sfuggire al freddo, nutrire, allevare, partorire o allevare giovani – cominciate ad apprezzare ancora di più lo spettacolo della migrazione. Abbiamo raccolto alcune delle più grandi migrazioni del mondo per voi da inseguire. Basta notare che le date possono variare in quanto la natura non è sempre prevedibile.

Europa

L'inverno in Europa è la stagione in cui il regno animale mostra una particolare bellezza. Il cambiamento del tempo rende le renne (rangifer tarandus) radunarsi e muoversi collettivamente verso un campo invernale più favorevole. Questa ultima migrazione di migliaia di renne che attraversano le pianure scandinave congelate che vanno dalla Norvegia alla Svezia non può mancare.. Mormorazione stellare, conosciuta anche come il Sole Nero, si verifica in molte parti del continente. I greggi di milioni di storlini (Sturnus vulgaris) sono spesso osservati al crepuscolo in Danimarca e nel Regno Unito, ma a volte possono essere visti a sud fino a Roma. Nel frattempo, il delta del Danubio in Romania ospita circa la metà della popolazione mondiale di oche rosse (Branta ruficollis). Le coste sudorientali di Cipro accolgono decine di migliaia di più grandi flamingi (Phoenicopterus roseus). Le migrazioni di massa di uccelli avvengono in Svezia, Belgio, Estonia e altri luoghi, soprattutto in primavera e all'inizio dell'autunno. Se tutte queste epoche migrazioni invernali non ti convinceno a viaggiare nella stagione fredda, c'è anche un'opzione estiva. Il raduno principale della stagione avviene a Rodi quando migliaia di farfalle (Euplagia quadripunctaria rhodosensis) affluiscono all'isola.

Nord America

Gli animali migrano per l'America del Nord soprattutto in autunno, inverno e primavera. Il viaggio più epico del continente è il salmone che corre nei fiumi montuosi del Pacifico Nord-ovest. La madre salmone è partita in un viaggio a senso unico per depositare le uova. Più a nord, l'Alaska è famosa per le migrazioni autunnali e primaverili del suo iconico caribou (Rangifer tarandus), mentre il Nebraska diventa regolarmente un luogo di riposo per centinaia di migliaia di gru di sabbia (Grus canadensis) — circa l'80% della popolazione mondiale. Ogni anno, le farfalle monarchiche (Danaus plexippus) viaggiano in America, radunandosi in California, Messico e Cuba stagionalmente. Circa 40.000 flamingi (Phoenicopterus ruber) scelgono le coste del Messico per allevare i loro pulcini, e le acque al largo delle coste della Florida testimoniano uno spettacolo epico di mulette (Mugil cephalus) che migrano per vivere o morire. Queste e altre migrazioni della regione sono raccolte di seguito.

Sud America

Se siete alla ricerca di enormi raduni animali in Sud America, le vostre due migliori scelte saranno i flamingi alla Bolivian Laguna Colorada e una enorme colonia di pinguini di Magellani (Spheniscus magellanicus) a Punta Tomba, Argentina. Entrambe le migrazioni avvengono durante l'estate meridionale, quando l'emisfero settentrionale vive l'inverno. Inoltre, si possono inseguire bocche migranti in giugno-settembre al largo delle isole Galapagos o in luglio-ottobre al largo della costa del Pacifico della Colombia. I visitatori dell'Isola di Providencia nel Mar dei Caraibi possono assistere alla migrazione del granchio di terra nera (Gecarcinus ruricola) avvenuta tra aprile e luglio.

Asia

Lo spettacolo di migrazione numero uno in Asia è osservato sull'isola di Natale nell'ottobre-dicembre quando decine di milioni di granchi rossi (Gecarcoidea natalis) strisciano attraverso le isole per deporre uova sulla riva e tornare nella foresta. Un'altra migrazione imperdibile si verifica in Kazakistan, dove 300.000 antilope saiga estremamente rara (Saiga tatarica) lasciano la loro casa a metà-fine autunno per i più caldi terreni invernali dell'Uzbekistan e del Turkmenistan. Quando il tempo si riscalda a metà-fine della primavera, ritornano nelle pianure del Kazakistan per cominciare a partorire. In Israele, le cicogne bianche (Ciconia ciconia) scelsero le zone umide come punto di riposo due volte all'anno, la prima a metà dell'autunno in direzione sud, e di nuovo a metà primavera in direzione nord. Tra luglio e ottobre, Oman accoglie 20.000 tartarughe fedeli che attraversano l'oceano indiano per deporre uova al loro luogo di nascita, a volte al costo della loro vita. Infine, il lago Kussharo in Giappone diventa annualmente un terreno d'inverno per oltre 300 cigni whooper (Cygnus cygnus).

Oceania

Seguire la più grande migrazione dell'Oceania sulle rive della Nuova Zelanda, dove un numero infinito di coda-bar-tailed cowwwits (Limosa lapponica) arrivano a settembre e restano per mezzo anno fino a marzo. Alcune delle migrazioni più bizzarre richiedono immersioni subacquee o snorkeling, vale a dire la migrazione permanente delle meduse nel lago Mellyfish, Palau, e il cosiddetto "parete degli squali" al largo della costa della Polinesia Francese. Se non ti piacciono le immersioni, considera di guardare i delfini migranti da una barca intorno a Bora Bora.

Africa

L'Africa ospita numerose e imponenti migrazioni animali. Andare su safari in Kenya tra agosto e ottobre per vedere 2 milioni di gnu migranti e diverse centinaia di migliaia di zebre africane migranti separatamente tra Namibia e Botswana. Coloro che cercano più emozioni dovrebbero vedere 10 milioni di pipistrelli (Eidolon elvum) migrare in Zambia tra metà ottobre e dicembre. Un'altra opzione per uno spettacolo inquietante è la peste di locuste che è probabile colpire l'Egitto a marzo. Alcune delle migrazioni più stupefacenti avvengono sotto l'acqua: da metà maggio a metà luglio, guardate un'epica sardina di vita o di morte al largo della costa del Sudafrica, o seguite gli squali balene giganteschi (Rhincodon typus) nell'ottobre-aprile, al largo della costa del Kenya.